Top Italian Scientists

23 November 2017
scientists counter - live: 4364
Home TIS Blog Contacts Login  
 

FAQ

H-index?

L'indice di Hirsch o H-index rappresenta un numero che racchiude sia la produttivita' che l'impatto scientifico di una persona, nonche' la continuita' di questo impatto nel tempo e si basa sulle citazioni che una persona ha ricevuto. L'indice H ha una incertezza intrinseca che dipende dal settore scientifico, dall' eta' dello scienziato e dal numero dei suoi papers (man mano che crescono fanno aumentare il valore di h-index). Per una descrizione e discussione aggiornata di questo indice bibliometrico vedasi quest'articolo pubblicato online. Ulteriori informazioni sono presenti nel "Manualetto del Ricercatore Provetto" ed un suo sunto in inglese presente su questo BLOG.

Come avete calcolato l'indice h-index?

Il metodo standard che abbiamo usato per molto tempo era un 'add-on' per il browser Firefox di GB. Ianni -  chiamato Scholar H-index calculator. Oramai qesto sistema non funziona bene a causa del blocco sistematico da parte di Google. Rimane quindi il programma PorP (Publish or Perish) che pure viene bloccato da Google dopo un certo uso ma che fornisce ulteriori informazioni che possono servire a filtrare via omonimi. Google ha adottato questo limite oramai da tre anni per evitare calcoli in automatico, man mano bloccando i vari programmi che erano sorti per il calcolo veloce dei valori di H-index. D'altra parte, ora il database di Google Scholar risulta onnicomprensivo, persino superiore ad ISI-WoS per aree di scienze dure.

Come avete trovato i nomi nella lista?

Da quando la 'classifica' della Via-academy e' stata divulgata sui media italiani, la lista e' cresciuta essenzialmente per segnalazioni spontanee di vari colleghi. Ci scusiamo per eventuali errori ed omissioni che ci rimangono nella lista - la cui numerazione dipende dall'ordine alfabetico dei nomi, a parita' di valore di h-index.  Nel 2012 abbiamo aggiunto vari altri nomi a seguito dell'aggiornamento completo del sito TIS e della sua combinazione con la risorsa di My Citations di Google Scholar. Nelle ultime settimane del 2013 abbiamo chiuso questo servizio di aggiornamento, dopo aver constatato il gran numero di profili su My Citations che si sono accumulati, spesso  in versioni multiple! Ora abbiamo censito tutti i profili singoli di My Citations ed aggiunto centinatia di altri nomi alla lista dei TIS od aggiornato i dati precedenti. Contiamo sulla gentilezza di tutti per raffinare le informazioni nella lista, mentre dalla fine del 2013 gli aggiornamenti verranno eseguiti solo sul medio periodo, con scadenze comunicate sul BLOG della Via-academy.

I TIS complendono anche oriundi e stranieri?

No, coloro che non hanno passaporto italiano sono esclusi dalla lista.

Ma dove sono andati a finire coloro che erano in lista e poi son deceduti?

Abbiamo gradualmente spostato i vari 'deceased' in una lista separata, visibile cliccando qui

 

 
5 September 2017
TIS vs. Top cited scientists in the world
Dear colleagues,
it has been pointed out to me recently that a previous TIS Report on the tops scientists in the world, which was associated with the now discontinued Via-academy website, was missing important TIS who are updated in our list. That TIS report is clearly out of date, not just incomplete! 

To amend this, for those interested I recommend a EEC-funded Webometrics project that has filled the knowledge gap: 2258 Highly Cited Researchers (h>100) according to their Google Scholar Citations public profiles, i.e. the same approach we have pioneered for TIS!  The list of top world scientists in the webometrics website contains most of Top Italian Scientists we already had in the TIS list, plus oriundi like Guido Kroemer. However, it also includes over 20 Italian scientists who were not yet in our TIS list, and are now properly inserted among the TIS. All these additional persons work in particle physics, predominantly at, or in collaboration with CERN.  Moreover, the highly cited list has allowed the update of some TIS colleagues of various sciences who had not previously made their own profile in Google Scholar. 

So, from today the  TIS list  has been fully cross-checked with the abovementioned webometrics  resource. But some persons or data could have been overlooked. Please let us know! 

Posted by: dr. Mauro Degli Esposti



30 August 2017
Streamlining the VIA websites and good bye VIA (and Italy too)
Questo diventa il primo post sul nuovo blog che Luca ha creato sul sito Top Italian Scientists (TIS) dopo che abbiamo deciso di accorpare buona parte del sito originale della Via-academy in questo sito - che rimane la iniziativa di maggior prestigio e visibilità della stessa VIA. Alcuni cenni 'storici' son necessari per chiarire questo cambiamento. Esattamente dieci anni fa mi trasferii dalle campagne dello Shropshire al centro di Manchester, dove cominciai a conoscere vari colleghi e professionisti Italiani che non avevo avuto modo di incontrare prima, quando facevo long distance commuting alla Università di Manchester. Tramite queste conoscenze nacque il network che poi chiamammo la Via-academy in un convegno al consolato italiano di Manchester, che ora non esiste più  - come oramai non esiste più quel network di conoscenze che intrecciai allora. Molti membri di quel network, soprattutto accademici, ora lavorano in diversi atenei in altre città degli UK, ed alcuni pure in Italia. Qualcuna è pure ritornata a Manchester dopo qualche anno di rientro, non ecclatante, in Italia e mi racconta che nessuno oramai è interessato allo spirito ed attività che animarono la Via-academy. In effetti, da anni riceviamo più risposte automatiche di out of office che commenti ed inputs quando diffondiamo i post che facciamo sul sito della VIA, dagli stessi amici e colleghi con cui costruimmo il network della Via. Ora Luca and I ne prendiamo atto in maniera fattiva, accorpando il sito della Via in questo dei TIS, che rimane live and kicking as before. Sia ben chiaro che questo cambiamento (website streamilining) non comporta lo scioglimento della Via-academy come associazione volontaria, la quale va solo in letargo. Chiunque sia interessato a ravvivarla dagli UK, si faccia avanti e ne discuteremo. Io oramai negli UK ci vado solo per vedere le mie figlie, che vi studiano e lavorano, e stanno bene. Non avranno tanti problemi col Brexit, spero, dato che hanno anche la cittadinanza inglese. 

In effetti, molti di questi ultimi 10 anni li ho trascorsi in Italia, dopo aver trovato una eccellente occasione di sabatico all' IIT di Genova, che oramai è diventato un centro di di eccellenza della ricerca e tecnologia italiana nel mondo. Sono rimasto affiliato a questo istituto anche dopo la fine del mio sabatico e aver lasciato quel carrozzone che è diventata la Victoria University of Manchester. Un obbiettivo del mio rientro in Italia era di cercar di ri-inserirmi nel mondo accademico tramite la nuova procedura della Abilitazione Nazionale, dopo aver attivamente partecipato al primo processo di valutazione nazionale di tutti gli atenei e centri di dicerca, la VQR2010. Nonostante il lavoro valutativo svolto ed i risultati abbastanza chiari che ne emersero, non ero preparato a quel che successe dopo. I risultati valutativi sono stati usati non per ridistribuire le risorse statali alla ricerca ed insegnamento universitario, come all'estero, ma per tagliare di meno i fondi agli atenei migliori, e a non tagliarne tanto a quelli chiaramente peggiori, da un budget che è stato sistematicamente ridimensionato di anno in anno. Cosicchè la opera demolitrice del sistema universitario italiano portata avanti dall'ultimo governo Berlusconi e dalla sua determinata ministra Gelmini è andata avanti coi governi successivi, fino a questo ultimo paradosso quantitativo. Ho appreso qui in Messico, dove credo mi stabilirò in futuro, che il governo italiano ha stanziato 97 milioni di Euro per la Ryder cup di golf che si terrà in Italia, nello stesso periodo in cui stanziava 45 milioni di Euro per due anni, quindi 91 milioni, per la ricerca universitaria.
Non solo questa ultima cifra vale molto meno dei fondi PRIN che si distribuivano anni fa per la stessa ricerca, ma diventa ridicola rispetto ai due miliardi di sterline che il governo britannico ha annunciato di voler spendere per finanziare la ricerca in questi anni. Non voglio neanche considerare le forti polemiche che hanno di recente investito l' IIT, che viene finanziato in modo indipendente dagli atenei italiani ed indubbiamente è uno dei più efficienti e produttivi istituti di ricerca che abbia mai conosciuto - e ne ho conosciuti tanti, nella mia lunga carriera di biologo in giro per il mondo. Queste amare considerazioni mi faran presto dire quel che oggi scrivo qui per il sito della Via-academy, Good Bye, anche per il mio decadente e sconsiderato paese.

Mauro


Nota da Luca:

Il sito Via-academy verra' chiuso a breve.
Gli utenti iscritti al blog di Via-academy ed i Reports riguardanti i TIS verrano spostati nel blog di Top Italian Scientists.

Luca

Posted by: dr. Mauro Degli Esposti


 
H-Index Calculators
My Citations for Abilitazione Nazionale NOW ACTIVE
Import SCOPUS or ISI file for Abilitazione Nazionale NOW ACTIVE
Top Italian Institutes
Top Uni. of Southern Italy
Top Italian Universities with their TIS
LINKS
ANVUR

TIS outputs certified by Via-academy.org

Qui sopra mettiamo dei rapporti che fungono da outputs di analisi dettagliate della lista Top Italian Scientists (TIS) ed altre informazioni certificate dall'associazione Via-academy.org.

Questi outputs sono pubblicati come TIS Reports nel sito dedicato.

 


©2010-2017 - All Rights Reserved.